Domande frequenti

Incontro con i pazienti: Domande frequenti

 

 

Che cos’è DRIVE?

“Diabetes Reversing Implants for enhanced Viability an long-term Efficacy” (DRIVE) é un progetto di ricerca che coinvolge 14 partners accademici, clinici ed industriali da 7 paesi europeo. DRIVE è finanziato dall’Unione Europea sotto il programma Horizon 2020, nell’argomento “Biomateriali per il trattamento del diabete mellito”. Uno dei trattamenti più efficaci per il diabete di Tipo 1 è il trapianto di isole pancreatiche, dove le isole di Langerhans vengono isolate dal pancreas di un donatore, purificate ed infuse dentro il fegato del paziente per curare il diabete. Tuttavia ci sono delle complicanze associate a questa terapia, che limitano la indicazione al trapianto solo per quei pazienti ad alto rischio di complicanze acute. DRIVE vuole superare questi problemi sviluppando un materiale intelligente e biocompatibile per il trapianto.

back to the top

 

Che cos’è il trapianto di isole pancreatiche?

Il trapianto di isole pancreatiche è una terapia cellulare per trattare il diabete di Tipo 1 che ha preso piede globalmente dopo uno studio effettuato nel 2000, che dimostrò che i recipienti delle isole pancreatiche erano diventati completamente indipendenti dalle iniezioni di insulina dopo un anno. In molti paesi industrializzati ci sono centri dove il tasso di riceventi che sono ancora indipendenti da insulina dopo cinque anni sta raggiungendo il 50% e, più importante, dimostrano il 100% della riduzione del numero di crisi ipoglicemiche. La procedura è minimamente invasiva ed è effettuata in anestesia locale. Un catetere è inserito attraverso la parete addominale e guidato da ultrasuoni fino alla vena porta nel fegato. Le isole ottenute da un donatore e purificate sono quindi infuse attraverso un catetere si innestano nei vasi sanguigni del fegato, dove producono l’insulina per la regolazione della glicemia, curando il diabete.

back to the top

 

Quali sono i limiti del trapianto di isole pancreatiche?

Il trapianto di isole pancreatiche per ora è limitato solo ai casi più severi di diabete di tipo 1, dove i pazienti sono soggetti a gravi e ricorrenti crisi ipoglicemiche in cui non manifestano i sintomi normalmente associati all’ipoglicemia. Il trapianto viene limitato ai soggetti più gravi per due ragioni: prima di tutto ci sono dei gravi effetti collaterali associati al regime di sostanze immunosoppressive che  i riceventi del trapianto saranno costretti ad assumere per il resto della loro vita. Secondo poi , c’è carenza di donazioni di pancreas; un trapianto richiede almeno due pancreas di donatore, per via del fatto che molte isole pancreatiche muoiono immediatamente a causa della risposta infiammatoria, mentre alte muoiono nel tempo per via della difficoltà ad innestarsi nel fegato.

back to the top

 

Come fa DRIVE a superare i limiti del trapianto di isole pancreatiche?

DRIVE vuole migliorare la terapia basata sul trapianto di isole pancreatiche utilizzando dei nuovi materiali biocompatibili per proteggere le isole pancreatiche più a lungo e migliorare la loro capacità di revertire il diabete. Le isole vengono incapsulate in un gel, che può venire iniettato come un liquido, ma solidifica all’interno del corpo per proteggere le isole dal contatto diretto con il sangue e quindi dalla risposta infiammatoria. Il gel contiene delle proteine native del pancreas che ricostruiscono un’ambiente ottimale per mantenere le isole vitali, e molecole di trasporto velocizzano l’innesto delle isole e favoriscono lo scambio di ossigeno. Per sopperire all’immunosoppressione, DRIVE sta sviluppando una barriera fisica che incapsuli il gel per impedire agli anticorpi di causare il rigetto dell’impianto. Inoltre, DRIVE sta sviluppando gli strumenti medici ed una procedura chirurgica che permetteranno di effettuare il trapianto al di fuori del fegato, a beneficio della sopravvivenza e della funzionalità delle isole pancreatiche.

back to the top

 

In cosa consiste l’incontro con i pazienti?

L’incontro con i pazienti è un foro per la discussione delle tecnologie che stanno venendo sviluppate in DRIVE. Auspichiamo a ricevere il riscontro dei pazienti ed il loro input da integrare nel nostro piano di sviluppo. L’incontro durerà circa due ore e consisterà in una serie di interventi da parte di esperti scientifici, clinici e pazienti, seguiti da una sessione di domande e risposte.

back to the top

 

Quali sono gli obiettivi dell’ incontro con i pazienti?

Gli obiettivi dell’incontro con i pazienti sono:

● Informarvi sulla direzione intrapresa dalla ricerca per il trattamento del diabete

● Comprendere le vostre esigenze, dubbi e desideri

● Conoscere la vostra opinione sul nostro approccio

back to the top

 

Come verranno registrati gli input?

La discussione verrà guidata da un facilitatore esperto in maniera da garantirne la scorrevolezza e dare il giusto risalto agli argomenti di interesse. Ai presenti  verrà  richiesto di scrivere le proprie domande ed i propri commenti  durante la discussione, in un modulo che verrà fornito all’inizio dell’incontro. Questo per assicurare che tutte le domande verranno prese in considerazione, anche quelle che non si avrà tempo di discutere.

back to the top

 

Quali misure verrano prese per la protezione della privacy?

Per registrarsi all’incontro, sono richieste:

● Indirizzo e-mail

● Nome e cognome

● Conferma dello stato di paziente diabetico

● Conferma di raggiunta maggiore età ( o della presenza di un accompagnatore nel caso di pazienti minorenni)

Lo stato di paziente diabetico verrà condiviso solo all’interno dello staff di ricerca di DRIVE e tra i relatori. Questi dati verranno raccolti e processati in linea con il trattamento dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003, N° 196. Nessun dato fornito in questa maniera verrà pubblicato, distribuito a terze parti  od utilizzato per contattarvi al di fuori delle informazioni specifiche concernenti l’incontro con i pazienti.

I dati verranno archiviati in un database protetto e confidenziale e verranno distrutti entro 6 mesi dalla data dell’incontro. Il database sarà accessibile unicamente al manager di DRIVE ed al webmaster e verrà utilizzato esclusivamente per comunicazioni concernenti l’incontro con i pazienti

back to the top

 

<<-- torna alla pagina dell'evento

     This project has received funding from the EU Horizon 2020 research and innovation programme. Grant agreement No 645991